SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Porto d’Ascoli non finisce di stupire. Pareva chiuso il discorso calciomercato, invece alla cena di presentazione della squadra è stato annunciato – con tanto di firma del contratto in diretta – l’arrivo di Alessio Morelli dalla Fermana.

Il difensore torna a vestire la maglia biancoceleste a distanza di tanti anni, quando bambino muoveva i primi calci nell’allora Porto. Impresso nella memoria rimane il suo eurogol al San Marino (correva il 3 febbraio 2002) quando vestiva la maglia della Samb nella stagione 2001-2002, definito dagli esperti uno dei più belli della storia rossoblu.

Nel corso della serata il presidente Walter Amante ha elogiato la squadra: «Colgo l’occasione per ringraziare i ragazzi che sono rimasti e che sono andati via per essere qua e aver realizzato un sogno, quello della Promozione. Lo stesso per i nuovi arrivati, che ci diano il coraggio per andare avanti».

«Il traguardo è stato raggiunto grazie ad un gruppo ben miscelato che è sceso in campo con il cuore, con l’impegno e la massima determinazione» ha concluso il patron biancoceleste. Ma riposti taccuino e penna, si è lasciato andare ad un «puntiamo in alto». Non certo a vincere il campionato, bensì ad una salvezza più che meritevole.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.046 volte, 1 oggi)