SAN BENEDETTO – «Ogni volta è un’emozione grandissima, un evento che unisce mare, letteratura e soprattutto che simboleggia il ricordo di un caro amico». Così Nazario Melloni, curatore del Premio “Massimo De Nardis“, introduce le giornate organizzate dal Circolo Nautico Sambenedettese.

Venerdì infatti, verrà assegnato il premio letterario “De Nardis”, aperto ai ragazzi delle scuole superiori di età inferiore ai 20 anni, il cui premio finale è di 1.500 euro. La commissione di quest’anno era formata da Alighiero Massimi, Lina Lazzari e Gabriele Cavezzi.

Prosegue Melloni: «Sono giunti 24 manoscritti da tutta Italia, tra questi ne sono stati segnalati una decina, dai quali sono stati scelti i tre finalisti. L’unica indiscrezione che possiamo svelare in anteprima – aggiunge Nazzario – è che la commissione giudicatrice è rimasta particolarmente colpita dall’opera di una ragazza di Ascoli. La novità è che gli scritti più meritevoli degli scorsi anni, sarnno raccolti tutti in un unico libro, grazie al finanziamento della Provincia e in particolare dell’Assessore Olimpia Gobbi».

La premiazione, che avverrà presso il ristorante 1848 di San Benedetto, aprirà quindi il fine settimana dedicato a “La Sfida”, challenge internazionale a squadre di drifting e pesca d’altura.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 671 volte, 1 oggi)