SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Serie A Enel di Beach Soccer, è l’anno del Catania. I siciliani vincono il primo scudetto in una epica finale a San Benedetto del Tronto. Terracina si arrende solo ai rigori, dopo che il francese Francois spara a lato un penalty decisivo. I laziali erano scesi in campo senza capitan Roberto Pasquali (squalificato) e il campione del mondo brasiliano Bruno Malias (infortunato) e vanno in svantaggio allo scadere del primo tempo su un calcio piazzato di Juninho. Poi piazzano un parziale di 4-2 nel secondo tempo, con una rete di Francois e una tripletta di Anderson, ma si fanno raggiungere a 4 minuti dal termine. Il match davanti alle tribune gremite dell’impianto sambenedettese è stato l’ epilogo degno di una stagione esaltante per il beach soccer italiano che nel 2008 ha raggiunto la sua consacrazione a livello mondiale, con il 2° posto degli azzurri centrato alla Coppa del Mondo Fifa. E con la chiusura del campionato italiano, si chiude in bellezza anche la stagione di eventi sportivi nello stadio sulla spiaggia della cittadina marchigiana. Un contenitore di grandi tornei agonistici e competizioni giovanili e amatoriali, fortemente voluto dalle istituzioni locali (Comune, Regione e Provincia) e organizzato sul campo dal Consorzio Turistico Riviera delle Palme con l’ausilio del Centro Sportivo Italiano.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.091 volte, 1 oggi)