GROTTAMMARE – Scambio di saluti e di risate fra il Festival Nazionale Adriatica Cabaret di Torri Montanare di Lanciano e il Lido degli aranci, durante la settima edizione del Festival, conclusasi il 23 agosto. Ospite anche Oreste Lionello – Arancia d’oro del Cabaret Amoremio! nel 1994 – che al saluto della delegazione Grottammarese, composta dal Presidente Cameli Giuseppe, dal vicepresidente e socio storico Tullio Luciani e dall’ assistente Floriano Tavoletti, ha voluto dedicare parole di stima ed affetto al Festival Cabaret Amore mio di Grottammare, definendolo «la patria della comicità italiana».
Il festival, diretto dal patron Ivaldo Rulli, ha visto la vittoria del trio comico romano “Gli appicicatticci” e la partecipazioni di numerosi ospiti del modo del cabaret quali Pablo e Pedro, Antonello Costa, Roberto Ranelli, per la conduzione della coppia Sandro Avigliano ( primo presentatore del Festival Cabaret Amoremio di Grottammare ) e la show girl Barbara Chiappini.
Il delfino d’oro, premio alla carriera dell’ arte del cabaret, è stato consegnato ad Oreste Lionello.

«Tutto il lavoro – commenta lo staff del Lido degli aranci – è sempre ampiamente ricompensato dalla gratificazione di celebri personaggi del mondo dello spettacoli che non dimenticano le loro origini artistiche nate proprio con l ‘aiuto del Lido degli Aranci ; ne è testimonianza la recente rimpatriata di Gabriele Cirili con i grandi amici dell’associazione nella Perla dell’ Adriatico».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 633 volte, 1 oggi)