CUPRA MARITTIMA – Una intensa settimana per gustare la musica classica. È la sesta edizione di Cupra Musica Festival. La rassegna di musica classica che ormai caratterizza settembre, si terrà infatti dal 30 agosto al 5 settembre, nei luoghi più suggestivi di Cupra.

Spiega Paola Di Girolami, assessore alla cultura di Cupra Marittima: «Si tratta di un’iniziativa di alto livello culturale, che dà al nostro territorio una grande visibilità. Per questo, nonostante le difficoltà economiche in cui versa l’amministrazione comunale, siamo riusciti comunque a realizzare un intenso programma, grazie anche al contributo degli sponsor privati che quest’anno ci affiancano».

A proposito specifica Carmine Chiodi, assessore al bilancio: «Contiamo di replicare le buone presenze degli scorsi anni, grazie anche al prezzo simbolico del biglietto, che è di 5 euro».

Il direttore artistico del festival, Dante Milozzi, aggiunge: «Il festival è nato nel momento stesso in cui ho visto la villa: è lì che la musica può trovare la sua massima espressione. Colgo l’occasione per ringraziare la famiglia Derelli che ci permette ogni volta di utilizzare le loro strutture. La fortuna di questa rassegna poi è proprio il periodo, a settembre il clima è più dolce e non c’è la confusione dell’alta stagione, ideale per questo genere di manifestazione».

Ma Cupra musica Festival significa anche l’organizzazione di corsi di perfezionamento per musicisti (Master Class), tenuti dai maestri di musica da camera, di canto, di violino, di violoncello e di flauto, ai quali sono iscritto più di 40 allievi provenienti da tutto il mondo.

Riportiamo di seguito il programma.

I concerti della sera:

sabato 30 agosto, alle 21, presso il Castello di Sant’Andrea (o in caso di pioggia presso la Chiesa di San Basso), si terrà il Concerto inaugurale dedicato a Beethoven con Linda Campanella (soprano), Boris Garlitsky (violino), l’Orchestra Sinfonica Abbruzzese, e il direttore Dante Milozzi. Costo del biglietto 5 euro;

domenica 30 agosto, alle 21, presso la Chiesa di San Basso, “Omaggio a Giordaniello” a cura di Claudio Giovalè con Linda Campanella, Dante Milozzi (flauto), Koike Satoko (violino), Fausto Bongelli (cembalo) e l’Orchestra dell’Accademia Adriatica. Ingresso gratuito;

lunedì 1° settembre, alle 21, presso la Villa Vinci-Boccabianca, “Grandi del Novecento” Richard Strauss, tenuto dal duo Hayashi. Costo del biglietto 5 euro;

martedì 2 settembre, alle 21, presso la Villa Vinci-Boccabianca, “Omaggio a Francesco Bissolotti”, il più grande liutaio vivente che condividerà con i presenti la sua arte nel creare violini, viole e violoncelli. Ad aprire la serata sarà il concerto inaugurale del Cupra Expò con I Maestri del Festival. Costo del biglietto 5 euro;

mercoledì 3 settembre, alle 21, presso la Villa Vinci-Boccabianca, “Grandi del Novecento” Sergey Prokofiev, tenuto dal duo Garlistky – Milozzi. Costo del biglietto 5 euro;

giovedì 4 settembre, alle 21 presso la Villa Vinci-Boccabianca, concerto dei giovani talenti del festival. Costo del biglietto 5 euro;

venerdì 5 settembre, alle 21, presso al Villa Vinci-Boccabianca, sarà assegnato il premio Boccabianca, ovvero un violino antichizzato modello Guarnieri realizzato dal mestro liutaio Luca Maria Gallo. Inoltre il vincitore suonerà Tartini e il Trillo del Diavolo. A seguire, Mannheimer Ensemble, ovvero maestri ed allievi si esibiranno tutti insieme. Costo del biglietto 5 euro.

I concerti del mattino:

mercoledì 3 settembre, giovedì 4 settembre e venerdì 5 settembre, alle 9 del mattino presso la Cappella di Villa Vinci Boccabianca, ad ingresso libero si terranno una serie di concerti tenuti dai giovani talenti del festival. Il primo sarà dedicato a Bach, il secondo alla “Musica del Novecento” e l’ultimo all'”Opera e dintorni”. Nell’intervallo sarà possibile assistere a momenti di poesia curati da Brunilde Neroni, mentre al termine dei concerti, Mirella Ruggeri terrà “Aperitivo d’Arte” nel salone degli Archi della Villa.

I corsi di perfezionamento sono tenuti da: Linda Campanella per il canto, Dante Milozzi per il flauto, Boris Garlistky per il violino, Toshiaky Hayashi per il violoncello, sia da Milozzi che da Hayashi per la musica da camera.

Contemporaneamente al festival sarà possibile ammirare la mostra di liuteria, sempre dal 2 al 5 settembre dalle 9 alle 18. Esporranno i maestri: Francesco Bissolotti di Cremona, Luca Maria Gallo di Cremona, Giuseppe Quagliano di Jesi, Boris Haug di Sassocorvaro, Giannino Mostardi di Berna, Floriano Nofri di Macerata, Stephane Muller di Toulouse, Germano Santi di Cremona e Andrea Proietti di Cesena.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito www.cupramusicafestival.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.335 volte, 1 oggi)