SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «San Benedetto è il perfetto rifugio estivo per chi non se la tira ma vuole divertirsi e allo stesso tempo riposarsi». Queste le parole di Enrico Vanzina che, dopo la presentazione del suo libro “Commedia all’italiana. Ritratto di un’Italia che non cambia” avvenuta alla Palazzina Azzurra lo scorso 10 agosto all’interno della rassegna “Incontri con l’autore”, ha dispensato numerosi elogi alla nostra città in un articolo apparso sul Messaggero di domenica 24 agosto, a pagina 51 della cronaca di Roma.
«San Benedetto è un luogo di vacanze semplice – scrive lo sceneggiatore romano – Che significa? Significa che chi va a trascorrere un periodo di svago a San Benedetto, nella semplicità trova tutto: un mare stupendo, con tanto di bandiera blu della comunità europea, degli alberghi senza troppe stelle ma puliti, efficienti, gestiti da persone professionali (accettano cagnolini e gattini), spiagge al top di quello che una signora spiaggia deve essere, ristoranti formidabili, dove il pesce salta in padella per quanto è fresco, un lungomare con migliaia di palme che è sicuramente il più bel lungomare d’Italia (del mondo?), una popolazione simpatica, cordiale, piste ciclabili, mercatini all’aperto, allegri ritrovi serali. Non parliamo poi dell’entroterra. Da urlo. Perché le Marche, nessuno ha il coraggio di dirlo forte, è una regione da urlo anche da un punto di vista paesaggistico, storico e culturale».
Nell’articolo non mancano apprezzamenti all’organizzatore della rassegna “Incontri con l’autore”, Mimmo Minuto “Vero genio della comunicazione letteraria gestisce insieme alla meravigliosa moglie Elvira una libreria. In estate organizza incontri letterari nella fascinosa Palazzina Azzurra, costruita negli anni 30. Per uno come me che scrive, vedere tante persone interessate alla lettura è un piacere dell’anima. Grazie Mimmo”, né all’amministrazione comunale, in particolar modo all’assessore alla Cultura Margherita Sorge “Donna intelligente, affabile, speciale”.
L’articolo è stato motivo di grande soddisfazione sia da parte del sindaco Giovanni Gaspari che ha inviato una lettera di ringraziamento a Enrico Vanzina, che della stessa Sorge, la quale ha sottolineato l’importanza della rassegna svoltasi alla Palazzina Azzura, definendola «una delle punte di diamante tra le iniziative culturali che la città di San Benedetto offre nel corso dell’anno».
«È evidente a chiunque abbia partecipato ad almeno una delle serate – ha aggiunto l’assessore alla Cultura – che non si tratta di un “evento di nicchia”, qualunque cosa questo voglia dire, ma, al contrario, di un evento di massa di grandissima qualità, come testimoniano i nomi che ogni volta raggiungono San Benedetto. Per citare solo alcuni tra quelli che abbiamo avuto quest’estate, Marco Travaglio, Claudio Angelini, Anna Oliverio Ferraris, Isabella Bossi Fedrigotti, Mario Capanna, ma anche il giovanissimo sambenedettese Alcide Pierantozzi, e poi Enrico Vaime, e altri ancora».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 945 volte, 1 oggi)