GROTTAMMARE – Pino Aniello, diesse biancoceleste e tecnico provvisorio della squadra per via delle dimissioni di Oddi, parla del pareggio ottenuto contro il Centobuchi, domenica 24 agosto, nella partita di Coppa Italia..

Sarà ancora lei mercoledì prossimo, contro la Santegidiese, sulla panchina del Grottammare?
«Non lo so, lo decideremo nei prossimi giorni».

E’ soddisfatto della partita e del risultato?
«Penso che il risultato sia soddisfacente, in fondo consideriamo questa una partita di preparazione del campionato. Oggi avevamo alcune assenze importanti come Domanico e Vrioni; inoltre erano in campo almeno sette giovanissimi fuoriquota, invece dei quattro stabiliti per il campionato. A parte questo, chi gioca deve dare sempre il meglio, e oggi è stato così, per attenzione e impegno agonistico».

Avete limitato i danni?
«Mi sembra una domanda fuoriluogo. D’altronde loro, nonostante abbiano giocato un tempo in superiorità numerica, non hanno saputo fare meglio di noi».

Il Centobuchi è comunque una squadra superiore sulla carta, ma il pareggio è il risultato più giusto.
«Ammetto che il Centobuchi è un’ottima formazione, allenata da un tecnico di categoria che farà bene, come del resto fece con noi lo scorso anno. Loro appartengono al primo gruppo del torneo, a quelle squadre che lotteranno per salire, come la Santegidiese. Noi invece apparteniamo al secondo gruppo: quello che lotterà per la salvezza».

Domenico Izzotti, tecnico del Centobuchi ed ex del Grottammare, non è completamente soddisfatto della gara: «Noi più forti? Io non ho mai visto nessuno vincere con le parole. Non sono soddisfatto di come la squadra ha giocato oggi: ritmo blando, gioco macchinoso che ha favorito gli avversari. Possiamo fare molto meglio rispetto ad oggi; io non mi nascondo dietro le scuse, come ad esempio le assenze o i carichi di preparazione. Dobbiamo migliorare e lavorare ancora molto, d’altronde siamo solo all’inizio».

Soddisfatto però di ciò che le ha messo a disposizione la società?
«Sono soddisfatto e grato alla società, che ha lavorato e sta lavorando benissimo in sintonia col sottoscritto. Buon organico. Però non possiamo dire che non manca niente, lo scopriremo strada facendo se manca o no qualche tassello. Per ora sembriamo quasi completi».

Il vostro obiettivo stagione sarà l’alta classifica?
«Partiamo come tutte in pole position, tutte alla pari alla griglia di partenza. Poi sarà il campo a svelarci la nostra posizione, ed io la accetterò qualsiasi essa sarà».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 628 volte, 1 oggi)