ACQUAVIVA PICENA – «Grossi fasci di paglia/scelti fra i grani maturi/sono sottratti anzitempo/al rovinio della trebbia./Fastelli mondati/intrecciati con flessibile giunco/diventano utili cesti/per granaie, derrate o secchi legumi./Lunga treccia si snoda/serrandosi in abbraccio a spirale, /ornandosi all’ultimo giro/di colore vivace./Industria povera, /serve per un magro guadagno./Ma nel tepore di lana gentile/ anche il sonno d’un bimbo contenne: /il cesto di paglia fu culla, /fu nido ai figli di povera gente».
Così scriveva, nel settembre 1980, padre Francesco Arnaldo Angellotti, circa il prodotto tipico dell’artigianato acquavivano: i cesti di paglia, altrimenti detti, nell’idioma autoctono, pajarole. Frutto di un paziente e meticoloso lavoro, tali manufatti, costituiti da paglia, salice e cannetta selvatica, vengon realizzati con il solo ausilio di un punteruolo.
Punto di forza del “Gran Mercato della Rocca”, non potevan mancare all’appuntamento con il tradizionale evento estivo dell’incantevole borgo collinare, nel panoramico angolo delle arti e mestieri del Piceno, proprio le “pagliarolare”. Memoria di un passato divenuto, nell’era della globalizzazione, oramai obsoleto, “sospesi” tra la Torre Civica e la sottostante piazza San Nicolò, con loro, il suonatore d’organetto, la retara, il vasaio, lo scultore. Per finire, l’artigiano del legno, dei vimini e la merlettaia, pronti, ciascuno, ad accogliere, con dimostrazioni pratiche, i visitatori, intenti ad immortalarli con macchinette fotografiche e telecamere.
A corona della sezione dedicata alle nostre radici – per le acciottolate vie del centro storico, illuminato a giorno – collezionismo, oggettistica, hobbistica, abbigliamento e pelletteria. Culmine della mostra mercato, ai piedi della maestosa Fortezza Medioevale, l’artigianato e i prodotti enogastronomici.
Il “Gran Mercato della Rocca” saluterà il grande pubblico il prossimo mercoledì 27 agosto, per dar appuntamento all’estate 2009, con tante interessanti novità.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 851 volte, 1 oggi)