SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Laura Lardani, la pattinatrice sambenedettese medaglia d’oro ai recenti campionati europei di Germania, non potrà quasi sicuramente prendere parte ai mondiali spagnoli in programma a Gijon. La venticinquenne rivierasca si è infortunata ad una spalla in allenamento e sarà costretta a saltare l’appuntamento spagnolo.

«Un vero peccato, poiché magari poteva essere la volta buon per vincere il titolo iridato – spiega la giovane tesserata della società Pattinatori Sambenedettesi – Il fatto che il mondiale si disputi in Spagna è, infatti, importante, poiché a livello logistico semplifica un po’ tutto, dagli spostamenti ai problemi di fuso orario».

Laura si sarebbe presentata al meglio della condizione, pronta a bissare i titoli italiano ed europeo già in carniere in un 2008 che pareva essere davvero un anno d’oro, anche se la Lardani non è certo nuova ai gradini più alti del podio. Nonostante i suoi 25 anni, l’atleta sambenedettese vanta, infatti, un palmares da veterana. Laura ha conquistato sino ad oggi circa 30 titoli italiani e 12 europei. L’ultimo alloro è giunto a Gera, Germania, nei 15mila metri ad eliminazione su strada.

L’obiettivo della pattinatrice rivierasca è ora quello di guarire al più presto per ritentare l’avventura mondiale la prossima stagione, non facendo mancare il suo contributo a una squadra che in questi anni ha portato in alto il nome di San Benedetto del Tronto in tutto il mondo. Con la speranza che i successi conquistati e quelli che ci si augura di aggiungere presto al carniere attirino l’attenzione di nuovi sponsor, visto che sino ad oggi, a parte qualche lodevole eccezione, la risposta delle categorie economiche non è stata sempre proporzionata al valore degli atleti rivieraschi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.260 volte, 1 oggi)