CUPRA MARITTIMA – Da tempo vengono effettuati studi sulla figura di San Basso e ogni volta vengono fatte nuove scoperte. Come quella della dottoressa Letizia Caselli, che sarà raccolta nel Quinto Quaderno sulla figura di San Basso.

Il volume, intitolato “San Basso:fede, arte e immaginario fra le due sponde dell’adriatico. Un ritratto possibile“, sarà presentato venerdì 22 agosto presso la chiesa di San Basso.

La dottoressa Caselli spiegherà le tracce della presenza del culto di San Basso a Malamocco, Strugnano, Capodistria e Pirano, attraverso l’iconografia e l’arte che caratterizzano le chiese di questi luoghi.

La relazione sarà preceduta da un breve filmato che descriverà, nell’ambito dell’Adriatico, le località di Venezia e della Slovenia. Emergeranno poi i luoghi del Santo tra Cupra, Venezia e Istria, “in una via d’acqua e di sale” che testimoniano l’ampia risonanza della diffusione del culto di San Basso.

Dopo la presentazione, sarà possibile assistere alla prima rassegna di cori parrocchiali sul tema “Canto è preghiera”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 532 volte, 1 oggi)