RIPATRANSONE – Per riassaporare il passato e la semplicità della cucina paesana e valorizzare la cultura di uno dei centri più ricchi di tradizioni del Piceno, anche per l’estate 2008, arriva la 22ª edizione di “Puzzle gastronomico”. Ferragosto all’insegna di una manifestazione che interpreta in maniera originale il concetto di sagra paesana: dall’imbrunire fino a notte inoltrata di giovedì 14 e venerdì 15 agosto, lungo le vie principali di Riipatransone, sarà un brulichio di bancarelle e di stand gastronomici con le specialità culinarie tipiche della zona, preparate dagli stessi cittadini secondo le ricette originali.
Ricchissimo il menù negli stand: frittura di pesce, cocomera m’briaca, arrosticini, salsicce, fagioli con le cotiche, frecandò, olive all’ascolana, cremini, crêpes, pupi, sangria, boccolotti al sugo di castrato, calzoni al pecorino, rane fritte, polenta con le vongole, formaggio e miele, ciavarro, strozzapreti alla contadina, porchetta, spezzatino con i piselli, fregapippo, pittule, e molto altro.
A sublimare ogni piatto, i pregiati vini delle cantine ripane: Rosso Piceno Superiore, Pecorino e Falerio dei Colli Ascolani.
E tra una degustazione e l’altra si potranno ammirare le performance dei protagonisti del I° Festival degli artisti di strada ripano.
Ma Ripatransone è anche uno scrigno di cultura, ecco, dunque, i suoi musei (Archeologico, Pinacoteca, Civiltà contadina ed artigiana, del Fischietto, Sculture in legno) aperti fino a mezzanotte, in modo da permettere ai turisti di vedere i reperti piceni, etruschi e romani in essi custoditi.
Per chi vuole sentirsi avvolto nell’atmosfera architettonica medioevale, una passeggiata nel centro storico, senza dimenticare, ovviamente, il “Vicolo più stretto d’Italia”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.053 volte, 1 oggi)