MARTINSICURO – Un autobus che ogni fine settimana farà la spola da Martinsicuro a Pineto per accompagnare i ragazzi in discoteca. Inizia da questa sera venerdì 8 agosto il servizio di trasporto gratuito lungo la costa teramana per raggiungere locali e ristoranti nell’ambito dell’iniziativa “Ballo ma non sballo”, che mette a disposizione dei giovani l’utilizzo gratuito di bus navetta per spostarsi la sera nei numerosi locali del divertimento lasciando l’auto a casa.

Divertirsi senza farsi male e senza arrecare danno agli altri, questo il messaggio di “Ballo ma non sballo”, un’iniziativa sperimentale nata con un duplice obiettivo: da una parte promuovere una sinergia fra enti locali e i gestori del servizio di trasporto, in maniera da incentivare l’uso del mezzo pubblico anche nelle ore serali e notturne, soprattutto durante i fine settimana, quando le possibilità di mettersi al volante in condizioni non sicure aumenta di parecchio, insieme ai rischi di incidenti stradali; dall’altra educare a comportamenti corretti e sicuri come quello del “guidatore designato”, ossia colui che nella comitiva a turno sceglie di non bere per poter poi affrontare la guida a fine serata in maniera assolutamente vigile.

Sei punti di raccolta e accoglienza in altrettanti Comuni della costa teramana; a Giulianova si trova a Piazza Willerman (lungomare nord); a Roseto e a Pineto nelle rispettive Piazza della Libertà; a Tortoreto lungo la statale 16 (in prossimità del centro Brico); a Alba Adriatica a Piazza del Popolo; a Martinsicuro a Piazza Cavour.
Quattro autobus personalizzati con il logo di “Ballo ma non sballo” faranno la spola da Martinsicuro a Pineto, dalle 23 alle 5 del mattino per portare gratuitamente chi vuole trascorrere delle ore in allegria nei principali luoghi del divertimento della costa teramana.
Nei gazebo personalizzati, inoltre, sono presenti degli operatori appositamente formati che offriranno caffè e bibite e distribuiranno materiale informativo sui rischi di una guida in condizioni psico-fisiche alterate e sugli opportuni comportamenti da seguire per smaltire eventuali “stati di ebbrezza”.

Ballo ma non sballo è una delle azioni del progetto “Linea di Sicurezza sulla costa teramana” avviato, quest’ultimo, da sei Comuni (Giulianova capofila, Roseto, Pineto, Tortoreto, Alba Adriatica e Martinsicuro) e finanziato dalla Regione Abruzzo; l’iniziativa è rivolta al cosiddetto popolo della notte, le migliaia di persone che durante i week-end si muovono in automobile per raggiungere i luoghi del divertimento.
Per ulteriori info http://www.ballomanonsballo.it/

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 895 volte, 1 oggi)