MONTEFIORE DELL’ASO – Nata come omaggio ai film muti e alle melodie che li accompagnavano dal vivo, come ricorda il direttore artistico Pepi Morgia, la rassegna “Sinfonie di Cinema” si propone di scoprire le possibilità di accordo tra i linguaggi dell’arte.
Il tema di quest’anno è “Paesaggi d’autore”, per un viaggio, ospitato nel suggestivo Chiosto del Polo Museale di S. Francesco, nei luoghi evocativi del cinema.
L’assessore provinciale alla cultura Olimpia Gobbi ha definito Montefiore come uno dei centri più importanti del Piceno per l’impegno verso il linguaggio cinematografico di qualità e la commistione con altri segni.
D’accordo il sindaco Achille Castelli, che vede nella valorizzazione della cultura lo strumento moderno per la crescita di un paese.
Novità di questa VIIIª edizione la partecipazione di “Corto per Scelta”, rassegna del cortometraggio di Massignano, e due mostre, una di fotografia e l’altra di scultura. Ospiti d’onore della serate di proiezioni, Carlo Mazzacurati e Fabrizio Bentivoglio.
Spazio alla musica l’11 e il 13, con concerti dei Jonathan & i belli dentro, organizzati dal direttore musicale Federico Paci, che proporranno un repertorio di brani riarrangiati, presi dalle colonne sonore dei film in proiezione.
Tra le proiezioni e i concerti si terranno degustazioni di cantine locali che propongono i migliori vini piceni.
Il festival è promosso dall’Amministrazione Comunale di Montefiore dell’Aso, dall’Amministrazione Provinciale, dal Consiglio Regionale delle Marche e dal Cineforum “G. Basili”.
Questo il programma:
Domenica 10, ore 21,15, “La giusta distanza” di Carlo Mazzacurati, con dibattito finale; lunedì 11, ore 21,15, “Mio fratello è figlio” unico di Daniele Lucchetti, al termine concerto sulle musiche del film. Martedì 12, ore 21,15, “Ratatouille” di Brad Pitt; mercoledì 13, ore 21,15, “Parlami d’amore” di Silvio Cuccino, al termine concerto sulle musiche del film. Giovedì 14, ore 21,15, anteprima “Corto per Scelta” e alle 21,30, “Grande grosso e verdone” di Carlo Verdone.
Dal 10 al 14, mostra di Angelo Buretta “Cronache della finzione”, immagini dal film “Sangue pazzo” di Marco Tullio Giordana nella Sala Espositiva Partino e personale di scultura di Michelangelo Barbieri “Navi leggere”, nel Chiostro del polo Museale.
Le mostre potranno essere visitate anche dopo le proiezioni.
L’ingresso a tutte le serate della manifestazione è gratuito.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 480 volte, 1 oggi)