SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Più di 63 opere, un giardino in Palazzina Azzurra pieno e curioso verso questi due grandi artisti del nostro secolo, per la mostra inaugurata ieri 2 agostoGiuseppe Marinucci e Mauro Crocetta, dal Maestro all’allievo”, che ripercorre in un percorso ben articolato la concezione e la crescita artistica dei due scultori, legato da una scultura di Marinucci che ritrae Crocetta.

«San Benedetto – ha esordito il Sindaco Giovanni Gaspari – sta tentando di differenziarsi dalle altre città dell’interno, puntando sulla cultura. Il figlio di Marinucci ci ha donato due opere ed abbiamo dato volentieri seguito a questa volontà e quando abbiamo costatato che con una mostra su Marinucci potevamo anche metter su anche una esposizione di Crocetta è stato un momento di soddisfazione. Attraverso la mostra è possibile leggere gli uomini, le loro anime attraverso le opere, una mostra che rende giustizia a chi non è stato sufficientemente valorizzato in vita, Marinucci, e a chi è scomparso troppo prematuramente per vedere quel giusto valore, Crocetta».

Molte le persone all’inaugurazione, al taglio del nastro erano presenti il Sindaco Giovanni Gaspari, l’assessore alla cultura Margherita Sorge, il presidente del consiglio provinciale Cinzia Peroni, Giacomo figlio di Marinucci, la signora Rosetta, moglie di Crocetta, il critico Armando Ginesi, il professor Giancarlo Bassotti, l’organizzatore Renato Barchiesi per la Synservice srl.
Anche la RAI ha riconosciuto il valore dell’esposizione, richiedendo la possibilità di effettuare un servizio sulla stessa.

La mostra, che si avvale del patrocinio della Regione Marche e della Provincia di Ascoli Piceno, rimarrà aperta fino al 31 agosto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.182 volte, 1 oggi)