SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Rivieraoggi.it e Raffaella Milandri mettono a disposizione un nuovo innovativo servizio per i propri lettori.
Un consiglio per districarsi nella giungla dei voli, dei documenti, dei vaccini, delle prenotazioni on line; un consiglio per cosa preparare nella valigia effettiva e nella valigia “mentale”; un consiglio per risparmiare in vacanza e per non farsi abbindolare.

(Fra i documenti allegati a quest’articolo, i lettori potranno leggere un testo scritto da Raffaella Milandri sulla sicurezza in viaggio, in particolare per le donne)
Inviando una mail all’indirizzo r.milandri@rivieraoggi.it, Raffaella risponderà ai quesiti di chi si appresta a partire per un viaggio.
Insomma, indicazioni e consigli per viaggiare “con la testa”. La rubrica si chiama “La saggia valigia”.
Raffaella Milandri è autrice di miniguide di viaggio (Giappone, India, Australia, Nepal) e sta scrivendo un libro su viaggiatori indipendenti e donne sole in viaggio.
Si è detta ben felice di poter raggiungere il pubblico vasto che un giornale online seguito come rivieraoggi.it può offrirle.

LA SAGGIA VALIGIA
consigli sul viaggio sicuro
scrivi a r.milandri@rivieraoggi.it

PRIMA PUNTATA

Salve mi chiamo Monica, e Le scrivo da Firenze. Ho letto ed apprezzato come in maniera dettagliata ha fornito suggerimenti e consigli a persone che come noi (io e mio marito) per la prima volta andiamo in India.
Grazie!
Alla fine del suo racconto si offre per fornire ulteriori informazioni ed io approfitto subito:
– per chiamare l’Italia ci sono problemi con i telefoni cellulari? Oppure e’conveniente acquistare una scheda telefonica?
Se si, dove la possiamo acquistare? Si può usare un po’ ovunque? (Noi visiteremo il Rajastan e Varanasi dal 10 agosto per 13 giorni. Mi scusi per tutte queste domande ma quando anni fa siamo stati in Thailandia, siamo stati costretti ad acquistare diverse schede telefoniche perché ogni città aveva il suo operatore quindi…
Ora La saluto, La ringrazio tantissimo e aspetto Sue notizie.

Buongiorno Monica,

Le rispondo in breve:
Telefoni cellulari: non ci sono problemi, la linea c’è quasi sempre, ma ad oggi costa 3 euro al minuto con tutti gli operatori italiani; conviene acquistare una scheda in India, ma portatevi una fotocopia del passaporto e una foto tessera;
Si può acquistare ovunque, ci sono molti negozi che hanno questo servizio; però se comprate la scheda a Delhi, per esempio, quando la usate altrove avrà una tariffa maggiorata. Conviene usare anche i telefoni pubblici, ve ne sono ovunque. Buon viaggio!
Raffaella

Ciao. Innanzitutto complimenti: scrivi proprio bene, che vien voglia di andare dove consigli. E quindi eccomi a chiedere qualche info più dettagliata sul Giappone e sul viaggio da te descritto. Anzitutto, per gli spostamenti volevo capire quanto tempo, per esempio, ci si mette in treno da Tokyo a Hiroshima. E poi, dove bisogna andare, in Italia, per fare questa carta dei treni giapponese? E quanti giorni sei rimasta in Giappone per vedere Tokyo, Kyoto, Hiroshima e la città del Sumo? Io mi sto informando per andare in agosto… pensi che 10 giorni siano abbastanza per vedere il Giappone senza fare voli interni, e magari pernottando solo a Kyoto e spostandosi di lì col treno in giornata?
Grazie mille.
a presto
Morena

Ciao!
cerco di risponderti al meglio….
i tempi di percorrenza in treno sono superveloci, Tokyo-Hiroshima sono circa 3 ore con gli stop.
Il Japan Rail Pass lo hanno solo due agenzie in Italia, dovresti quindi chiedere alla tua agenzia viaggi di fiducia (dove magari compri il biglietto aereo) di procurartela. In Giappone sono stata 20 giorni.
Dieci giorni sono abbastanza per vedere Tokyo, Kyoto, Nikko, Hiroshima….sempre col treno superveloce!
La base a Kyoto? E’ fattibile. Ricorda che i treni vanno sempre prenotati (quelli superveloci) in stazione, anche il giorno prima o il giorno stesso ma rischi di dover aspettare un pochino.
In bocca al lupo!!
Raffaella

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.306 volte, 1 oggi)