SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Jessica Mattoni, dopo la partecipazione ai nazionali di Rimini, è stata convocata a Brescia per l’allenamento collegiale della nazionale “B” di ginnastica artistica, che avrà lo scopo di formare la futura squadra azzurra, considerando che le Olimpiadi di Pechino rappresenteranno per alcune delle titolari dell’attuale formazione l’addio alla ginnastica artistica.
Ai collegiali europei U.E.G. di Tirrenia segnaliamo inoltre la convocazione di Sofia Camela, 10 anni.
Il 2009 è un anno importantissimo per questa disciplina appassionante e faticosissima, in quanto si svolgeranno in Italia sia i Giochi del Mediterraneo (a Pescara) che gli Europei di Milano. «Nonostante questi risultati di assoluto spicco – confessa la presidentessa della World Sporting Academy, Sarah Christel Mattoni – siamo ancora penalizzati nella disponibilità di impianti sportivi nella nostra città. Purtroppo abbiamo una tensostruttura, realizzata con le sole attrezzature atte ad effettuare una gara, in assenza di pubblico poiché sprovvista di gradinate, ma assolutamente priva di “facilitanti” e di tappeti d’arrivo indispensabili e necessari per la preparazione di atlete di alto profilo e al cui interno purtroppo girano animali ed insetti di ogni tipo. Ci sembra alquanto privo di logica fra l’altro che venga negato l’accesso a questa struttura per ben due pomeriggi, il lunedì ed il mercoledì, alle atlete più rappresentative della città per questo sport. A tal proposito sottolineiamo che il programma d’allenamento deve rispondere a standard nazionali e non locali».

«Inoltre abbiamo saputo – prosegue la Mattoni – che la palestra della Bice Piacentini chiuderà per lavori per un periodo ancora non definito e siamo prossimi al mese di settembre. Al riguardo non abbiamo alcuna comunicazione ufficiale da parte dell’ufficio preposto ed in quella palestra facciamo i corsi della artistica per i bambini e della Ginnastica per Tutti che è la fonte del nostro auto sostentamento e che senza quella palestra andrebbero sicuramente a sparire. Se dobbiamo programmare, e lo sport è programmazione, pretendiamo di essere avvisati immediatamente sulla tempistica dei lavori e se fosse necessario avere un’eventuale soluzione alternativa per gli allenamenti e non trovarci a settembre con le porte sbarrate quando dovrebbe ripartire l’attività di base in palestra».

Gli atleti della Wsa hanno partecipato con ottimi risultati al Campionato Nazionale di Serie A1 e A2, alla finale nazionale a Squadre di Serie C1 di Ancona, al Test Nazionale Interesse Squadre Nazionali del Settore Ginnastica Artistica Femminile (Alta Specializzazione) svoltosi a Milano, al Campionato Nazionale Francese di Serie A ed alle Finali nazionali del Mare e alla Coppa Italia di Ginnastica della GpT (Ginnastica per Tutti) di Fiuggi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 6.381 volte, 1 oggi)