GROTTAMMARE – Iniziato l’allestimento per “Cabaret Amoremio!”, che si terrà il primo, il 2 ed il 3 agosto presso la nuova location del parco delle Rimembranze.

A dare qualche anticipazione sull’idea scenografica è la responsabile dell’allestimento tecnico dello staff di Pepi Morgia, Francesca Cecarini: «Utilizzeremo essenze d’arancio e visto che il palazzo retrostante ha il suo valore architettonico verrà curata anche molto l’illuminazione. Dal punto di vista tecnico, questo è uno spazio molto buono. Ampio e aperto è facilmente usabile come spazio per spettacoli. Il palco, poi, è anche più grande di quello degli anni passati, possiamo infatti contare su una superficie di 14×8 metri». La scenografa è affiancata da Alessandro Rabbi per l’impianto illuminotecnico e dall’assistente Erika Fornari.

Così, la pianta simbolo del comune di Grottammare, l’arancio, sarà quest’anno protagonista del Festival nazionale dell’umorismo che, come ogni anno, valorizzerà l’ambientazione, tenendo conto delle particolarità del luogo che la accoglie. Pertanto, alle piante di arancio che già si trovano all’interno del perimetro del palco ne sono state aggiunte altre provenienti dai vivai locali che, unitamente a effetti luce funzionali a mettere in evidenza i pregi architettonici dell’edificio della scuola elementare “Speranza” – immobile di primo ‘900, sottoposto a vincolo di tutela da parte della Soprintendenza per i beni artistici e architettonici delle Marche -, sottolineranno ancora una volta il forte radicamento del Festival nel territorio.

Oltre alle piante d’arancio, gli scenografi utilizzeranno anche piante di alloro, essenza tipica delle coltivazioni locali. Per questo, sono stati coinvolte le aziende vivaistiche Nicola Brutti e Giuseppe Santori.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 745 volte, 1 oggi)