SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tesse la tela delle trattative, il diesse Natali, che però, fino ad ora, non è riuscito a piazzare alcun significativo colpo di mercato (ad eccezione, parziale, del portiere Dazzi: perché è impensabile una squadra senza numeri uno…).

Nelle ultime ore, per rinforzare la difesa, sono spuntati i nomi di tre ex rossoblu: Andrea Cottini, alla Cisco Roma (possibile scambio con Servi), Alessandro Zamperini, svincolatosi dalla società romana, e Marco Taccucci del Monza. Ma il nodo della Samb, attualmente, è l’attacco: per Omar Torri dell’Albinoleffe occorrerà aspettare dopo Ferragosto, quando in Serie B le società dovranno elencare le liste dei calciatori. Si cerca anche un esterno destro che sostituisca Olivieri, nel caso questo approdasse al Siena (la Samb, in cambio, vuole contanti ed Esposito): sembra che per questo ruolo ci si indirizzi su un giovane del 1988.

Complicata la trattativa che dovrebbe portare Alteri al Lecco, ed, eventualmente, Altobelli a San Benedetto. La vendita di Alteri è l’operazione che la Samb ha bisogno di realizzare per snellire il parco stipendi e diventare più attiva sul mercato (anche se è ovvio che dopo Ferragosto, ed avvicinandosi alla fine del calciomercato, il prezzo di alcuni calciatori e le pretese economiche in tema di stipendi potrebbero diminuire di molto). In partenza anche Santoni.

Oggi la Samb ha giocato, a Sarnano, un’amichevole in famiglia. I rossoblu avranno poi due giorni di riposo prima di riprendere la preparazione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.089 volte, 1 oggi)