RIPATRANSONE – Ogni estate ci si dà appuntameto alla Cantina dei Colli Ripani. Anche quest’anno infatti si è tenuta, il 26 e il 27 luglio, la Festa del Vino, arrivata alla sua dodicesima edizione.

Una partecipazione notevole del pubblico a cominciare dall’affollatissima Messa celebrata dal vescovo monsignor Gervasio Gestori, rimasto colpito da tanta presenza e da questa insolita ambientazione.

Hanno riscosso successo anche gli spettacoli a cominciare da quello di cabaret del sabato con Antonella Ciocca, Magic Francesco, Peppe Iodice, Stefano Vigilante, con l’intrattenimento musicale dell’orchestra Orizzonti Blu.

Gran finale domenica sera col concerto di Gatto Panceri e la sua band. In scaletta tutti i suoi pezzi più belli, a cominciare dal primo che porta il suo nome passando a “L’amore va oltre” e “Un qualunque posto fuori o dentro di te”, e poi “Vibrazioni”, “Impronte digitali” “Cercasi Amore”, “Stellina” fino al penultimo cd “Succede a chi ci crede” ed all’ultimo che porta il nome e cognome dell’autore. Un’occasione per ascoltare anche pezzi famosissimi scritti dal cantautore per altre importanti voci italiane.

Le due serate della Festa del vino sono state accompagnate inoltre dagli stand gastronomici dello staff della Sagra della Salsiccia di Carassai.

L’evento è organizzato dalla stessa Cantina dei Colli Ripani, una delle più prestigiose delle Marche, che può vantare 11 punti vendita nella regione e una forte identificazione territoriale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.225 volte, 1 oggi)