SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si torna a correre. Il Porto d’Ascoli, smaltiti i festeggiamenti post promozione, si tuffa nella nuova avventura di campionato. Il raduno è previsto mercoledì 6 agosto intorno alle 19 al campo sportivo Ciarrocchi.
L’ultimo arrivato in casa biancoceleste è il giovane centrocampista Ermanno Mattioli, classe ’89, prelevato dal Comunanza e soffiato alla Vis Carassai. Buone notizie giungono dall’infermeria: Ivan Rocchi, infortunatosi lo scorso 30 marzo a Montottone e operato ai legamenti del ginocchio, sta bene. Potrà iniziare la preparazione con tutta la squadra.
Intanto il tecnico Fabrizio Deogratias spiega determinate scelte: «Abbiamo dovuto fare delle rinunce dolorose, i ragazzi meritavano di restare tutti. Purtroppo in Promozione sei vincolato dai fuoriquota e a questi livelli mandare dei giocatori in tribuna è assurdo. Così con la rosa che abbiamo allestito, ognuno avrà il suo spazio».
E sugli obiettivi del Porto d’Ascoli, è lineare: «Non mi piace fare tatticismi. Umiltà, fiducia nei propri mezzi e dare il massimo, credo che questo gruppo può farlo. Non dimentichiamo che siamo una matricola e andremo ad esplorare una categoria nuova».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 707 volte, 1 oggi)