MARTINSICURO – Ancora violenza nel quartiere Tronto a Martinsicuro. Sabato sera, 26 luglio, protagonisti della lite sono stati un napoletano e un commerciante senegalese, che si è visto mandare in frantumi la vetrina del suo bazar in seguito a dei colpi sferrati con una bottiglia dal partenopeo.

La lite sarebbe cominciata a causa di una richiesta non esaudita dal nordafricano, che avrebbe invitato il napoletano ad allontanarsi dal suo negozio. L’uomo sopraffatto dalla rabbia ha recuperato una bottiglia vuota per strada e l’ha scagliata più volte contro la vetrina del commerciante, mandandola in parte in frantumi. Alcune schegge hanno colpito in maniera lieve il senegalese, che dopo essere stato medicato con alcuni punti di sutura ha sporto denuncia ai carabinieri.

Il quartiere Tronto, situato nella zona nord di Martinsicuro, è abitato prettamente da extracomunitari, la cui integrazione con i residenti del luogo risulta spesso difficile per le divergenze culturali e le frequenti situazioni di clandestinità o di illegalità in cui si trovano coinvolti. I residenti martinsicuresi da tempo invocano maggiori controlli da parte delle forze dell’ordine, sia per prevenire e arginare i fenomeni violenti che si ripetono sul territorio con regolare cadenza, sia per disincentivare il proliferare di affitti in nero che si verificano in moltissime abitazioni e che sono lo spunto per la gran parte degli irregolari per scegliere come dimora Martinsicuro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 807 volte, 1 oggi)