LETTERE AL DIRETTORE

Ho ricevuto questa mattina la richiesta che riporto di seguito. La pubblico immediatamente per due motivi: il primo perché non mi sembra contenga nulla di segreto o offensivo, l’altro perché la risposta della famiglia Tormenti chiarirebbe molte “vox populi” spesso inquinate dai troppi “passaggi” che certe voci subiscono. Il tifoso ha voluto mantenere l’anonimato anche perché lui stesso dopo le domande fa considerazioni delle quali preferisce rinviare la pubblicazione di almeno 30 giorni. Come un notaio le ho custodite nel mio archivio.
«Caro Perotti, poiché ti so, al di là delle nostre divergenze su altre questioni, profondo e disinteressato appassionato della Samb (come me, d’altronde), sottopongo alla parte giornalistica che è in te alcune domande che sarebbe interessante ricevessero una risposta dai Tormenti.
Le molte questioni che poniamo alla famiglia proprietaria della Samb non hanno mai una risposta diretta sul tuo giornale ma penso che ricevano un’attenta lettura da parte loro anche perché quei sporadici interventi in loro difesa sono così troppo di parte quindi poco attendidibili. Comunque, ti pregherei, quando capiterà l’occasione, di porre, le seguenti domande:
1-Perché Carboni, ritenuto uomo di fiducia della famiglia Tormenti e responsabile del settore giovanile dell’anno scorso, se ne è andato? Qual è il vero motivo?
2-Perché Chimenti, bandiera della Samb (che ci ha tolto più di una volta le castagne dal fuoco, nonostante il misero stipendio che prendeva), non è più con la Samb?
3-Risulta veritiera la notizia che Cappella e Rossi, genitori di due giovani calciatori aggregati alla rosa di prima squadra, siano sponsor ufficiosi (non dichiarati ufficialmente) della Samb per una cifra complessiva – si dice – di 200 mila euro? In caso di risposta affermativa, c’è un nesso –e qual è– fra la sponsorizzazione e l’aggregazione alla prima squadra dei suddetti calciatori (non eccezionali, secondo il parere di esperti professionisti che li hanno visti all’opera)?
Come ben puoi immaginare, la risposta a tali domande è di capitale importanza»

Credo che una risposta, specialmente alle “vox populi”, non si farà attendere.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.099 volte, 1 oggi)