SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Siamo da tempo alla ricerca di una rappresentatività del territorio, mettere a sistema la qualità dei nostri prodotti ortofrutticoli e la nostra rinomata accoglienza è quindi un punto di partenza». Così Marco Calvaresi, presidente della sezione alberghiera e turistica di Confindustria, introduce l’iniziativa che partirà in questi giorni e che coinvolgerà gli alberghi del Piceno. «L’idea – spiega il presidente – è quella di regalare dei cesti di frutta ai clienti che alloggeranno nelle strutture turistiche. In questo modo il turista si sentirà a proprio agio e rinfrescato dopo il viaggio affrontato, gustando la frutta del nostro territorio». Sottolinea Calvaresi: «Questo è un modo concreto per promuovere la filiera corta e risollevare la produttività del settore agricolo, inoltre con la presenza negli alberghi si avrà anche una visibilità diversa».

Per l’occasione era presente anche l’onorevole Agostini: «Dobbiamo valorizzare il nostro territorio sfruttando al meglio le risorse di cui disponiamo, il turismo ad esempio è il secondo fattore di sviluppo delle Marche». Sottolinea Agostini: «Abbiamo affidato la realizzazione di questo progetto alla cooperativa Verde Valdaso perchè già da tempo attua iniziative di qualità, come ad esempio le vaschette di frutta pronte da mangiare, distribuite nelle scuole, negli chalet e nei campeggi, proprio per educare a mangiare sano».

Anche Francesco Vagnoni della Pro Loco è favorevole infatti ricorda che «noi disponiamo di risorse d’eccellenza e sistematizzandole si riesce a produrre economia».

Giuseppe Rossi e Valeriano Vallorani della Verde Valdaso specificano «I cesti saranno di varie grandezze, da 2, 3 o 5 chili. Teniamo a questa idea perchè la nostra frutta raggiungerà direttamente il turista che potrà così apprezzare la nostra produzione nel modo più immediato possibile».

All’incontro per la presentazione dell’iniziativa erano presenti anche gli altri componenti del direttivo di Confindustria, Gabriele Cameli, Enrica Tassi, Giusi Di Marco, Vittorio Cameli, Filippo Olivieri, Cristina Silvestri, Vittoriana Piergallini e Corrado Alfonsi.

Il progetto pilota partirà dunque a breve, per quel che rimane della stagione estiva, giusto il tempo per capire se riscuoterà successo e se realmente risolleverà le sorti della produttività del territorio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 730 volte, 1 oggi)