CUPRA MARITTIMA – Il luglio cuprense non manca certo di eventi culturali. Anche l’Archeoclub infatti propone una serie di interessanti serate che si terranno al Convivium Maranenese di Marano, a partire dalle 21,30.

Walter Scotucci e Paola Pierangelini, ad esempio, domenica 20 luglio terranno un incontro sull’evento dell’anno del quale sono organizzatori, ovvero il “Vincenzo Pagani. Un pittore devoto tra Crivelli e Raffaello”. Poi martedì 22 Carlo Fabbri spiegherà l’importanza di un architrave della chiesa di San Basso con uno studio intitolato: “Gropina. Con Mario Bucci alla scoperta di un tesoro longobardo”.

Giovedì 24 invece Raffaello Corradetti con “La cultura e i problemi chiave della società umana” svilupperà i problemi della scuola di oggi. Giuseppe Romani, venerdì 25, accompagnerà i presenti in uno studio sullo sviluppo del cristianesimo nel nostro territorio presentando: “I primi santi del Piceno (Basso, Benedetto, Emidio)”.

Sabato 26 Annibale Biocca, cuprense scenografo alla Scala, parlerà della sua esperienza nel teatro milanese. Infine, domenica 27, Emanuela Borri presentrà il suo studio effettuato su “Il Sacrario del Villino Cellini a Cupra Marittima”.

Insomma una serie di interventi per approfondire la conoscenza su Cupra e dintorni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 363 volte, 1 oggi)