CUPRA MARITTIMA – Ecco come iniziare a comprendere, e quindi apprezzare, la cultura di un popolo. Venerdì 18 luglio dalle ore 21,30, presso la sede dell’associazione culturale “L’arca dei folli” si terrà l’incontro con il poeta Ismail Iljasi, macedone di lingua albanese. L’autore presenterà i versi dei suoi libri e suonerà il ciftelia, lo strumento tradizionale del suo popolo, avvicinando così il pubblico alla sua cultura, coinvolgendolo nella danza.I testi verranno letti da Luca Vagnoni e Roberta Fabrizi. Per l’occasione inoltre interverranno i letterati Serafino Sargentoni e il poeta pescatore Bruno Venusto. L’evento è curato dal poeta Danilo Tomassetti, presidente dell’associazione culturale “L’Arca dei folli”.

Sempre venerdì, prima dell’inizio della serata, a partire dalle 18 circa, lungo la via Trento (prima traversa a sud del municipio) e presso la stessa Sala d’Arte “L’Arca dei folli”, avrà luogo la mostra “L’immagine poetica”. Verranno esposte opere di pittura ispirate alla poesia di Iljasi degli artisti Antonella Spinelli, Annunzia Fumagalli, Patrizio Moscardelli e sculture del Maestro Nazzareno Tomassetti.

Qualche informazione sull’artista Ilijasi: macedone di lingua albanese, nato a Sipkovica-Tetova nel 1969. È tra gli organizzatori del festival internazionale “Ditet e Naimit in Tetova”. L’autore scrive anche “Zbrazetirat e Jetes” (Le cose vuote della vita), “Frutet e Gjakut” (I frutti del sangue), “Rugëtimi i Fatit” (Il viaggio del destino). Attualmente cura e dirige la trasmissione radiofonica “I cittadini del mondo” su Radio Erre di Recanati.

Per informazioni http://www.arcadeifolli.com/ oopure info@arcadeifolli.com

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 712 volte, 1 oggi)