CUPRA MARITTIMA – Appuntamento culturale da non perdere al Foro Romano di Cupra Marittima. Giovedì 17 luglio infatti, a partire dalle 21,30, si potrà assistere alla lettura-spettacolo “De rerum natura, La natura delle cose“. Si tratta della decima edizione del Tau: Teatri Antichi Uniti, una rassegna di teatro classico antico, prodotto dall’Associazione Culturale Mimesis.

Spiegano gli organizzatoridello spettacolo: «Quest’anno, in omaggio a Lucrezio, il regista e studioso Claudio Longhi mette in scena un caleidoscopico montaggio di testi scientifici e letterari, dall’antichità classica ai giorni nostri: dall’Elogio degli uccelli di Giacomo Leopardi all’enunciazione delle teorie scientifiche di Erwin Schrödinger e Jacques Monod, da “La nostra anima” di Alberto Savinio a “Vite immaginarie di Marcel Schwob”».

«L’esibizione – proseguono i curatori – vuole sondare le infinite possibilità di dialogo (incontro-scontro) tra repubblica delle lettere e universo delle scienze, nella convinzione che, soltanto dall’esplosivo corto circuito tra i due sistemi di pensiero, possano nascere delle risposte agli inquietanti interrogativi sollevati dal nostro presente, nonché degli stimoli preziosi ad una ormai inevitabile critica demistificante alle strutture ideologiche che organizzano la nostra società».

Inoltre, l’esibizione degli attori Barbara Mazzi, Alberto Onofrietti e Mariano Pirrello, sarà accompagnata dalle note di Luciano Berio e Luca Lombardi.

L’evento è promosso da Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Marche, assessorato ai Beni e alle Attività Culturali, l’Amat, la Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Marche, la Provincia di Ascoli Piceno, la Provincia di Macerata, il Comune di Falerone, il Comune di Urbisaglia, il Comune di Monte Rinaldo e il Comune di Cupra Marittima.

Ingresso gratuito. Per informazioni 071.2075880 (Amat), 347 3804444, http://www.amat.marche.it/.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 334 volte, 1 oggi)