CUPRA MARITTIMA – Un grande evento per la città di Cupra Marittima è previsto per mercoledì del 16 luglio.
Grazie all’ottima organizzazione del Team Cipriani, alle 21 presso il Morrison’s Pub, avrà luogo una sfida di altissimo valore tecnico con le regole della kickboxing, tra una rappresentativa di Marche e Abruzzo contro il resto d’Italia. La manifestazione vedrà scendere in campo alcuni tra i più forti atleti nazionali della specialità.

Il primo incontro vedrà impegnata la bravissima Catiuscia Marcantoni del team “Cipriani”, atleta di non grande esperienza, ma dalle qualità tecniche ed atletiche veramente importanti, contro Elda Vuovolo di Pescara.
Nel secondo incontro avremo l’astro nascente della scuola “Cipriani”: Roberto Palestini nei 58 kg che se la vedrà con il fortissimo Latiello Dapice.
A seguire ci saranno tre match tra i campioni italiani e nazionali azzurri del team Bergamini; Fabio Nubile 67 kg, Andrea Andrenacci 75 kg, Luciano Nubile 81kg contro rispettivamente il piemontese Samuele Benelli, Luca Fei di Parma ed il napoletano Italo Mosca.
A conclusione della serata, il clou del Galà con l’attesissimo incontro tra il già campione italiano professionisti Raffaele Cipriani ed il romano Alessandro, campione del mondo.
Tutto questo è stato possibile grazie all’impegno del “Cipriani kickboxing Team” ed il suo presidente, Antonio Cipriani ed alla collaborazione di quanti hanno appoggiato la spettacolare iniziativa.
Info e prenotazioni: 0735/779204.

In attesa dell’incontro di mercoledì sera, Antonio Cipriani dell’associazione sportiva “Team Cipriani”, già campione italiano e vicecampione d’Europa, promotore dell’evento sportivo al Morrison’s Pub di Cupra Marittima, ci parla di sé e della disciplina che ha deciso di intraprendere.

Ci parli degli aspetti positivi del Kick Boxing.
«Resistenza fisica notevole perchè gli allenamenti sono anaerobici (grandi ritmi e poco ossigeno).
Consigliato come tutti gli sport da combattimento da piscologi come anti stress anche per risolvere problemi quali attacchi di panico. Dà molta sicurezza per quanto riguarda l‘auto difesa»

Più uomini o donne praticano questo sport?
«Sono più gli uomini che praticano questo sport a livello professionistico anche se ultimamente le donne si stanno avvicinando parecchio soprattutto a livello amatoriale per merito della fit boxe, disciplina che unisce aerobica alla kick boxing»

E’ una moda?
«Sì, sta diventando una moda soprattutto per auto difesa visto che sui mass media compaiono sempre più spesso notizie di violenza ed aggressioni».

Qual è la differenza con la boxe?
«Nella kick boxing si utilizzano anche le gambe per colpire l’ avversario mentre con la boxe solo le mani».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.264 volte, 1 oggi)