ANCONA – Sulla vicenda dell’inchiesta sul sistema sanitario pubblico in Abruzzo che ha portato all’arresto fra gli altri del governatore Ottaviano Del Turco. l’assessore alla Salute della Regione Marche Almerino Mezzolani precisa: «È bene chiarire ai consiglieri d’opposizione, che mirano a strumentalizzare anche questa vicenda, che la Regione Marche è completamente estranea all’inchiesta che riguarda l’Abruzzo. In questa vicenda sono coinvolti personaggi provenienti dalle Marche (Francesco Di Stanislao, dall’aprile 1997 all’ottobre del 2005 direttore dell’Agenzia sanitaria delle Marche, ndr), ma che dal 2005, anno d’inizio di questa legislatura, non fanno più parte dell’organizzazione amministrativa regionale. È sterile, dunque, il tentativo degli esponenti del Pdl di fare un gran polverone. La Regione Marche, con le sue strutture, ha da tempo adottato comportamenti estremamente rigorosi, come testimoniano anche i risultati raggiunti in termini di controllo dei conti sanitari. Nelle Marche il diritto alla salute è ben tutelato e governato: di questo i cittadini marchigiani possono esserne orgogliosi».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 675 volte, 1 oggi)