ACQUAVIVA PICENA – Non c’è due senza tre, verrebbe da dire. Franco Mascitti continuerà a ricoprire il ruolo di allenatore dell’Acquaviva per il terzo anno consecutivo. Negli ultimi due si è aggiudicato un quarto e un sesto posto, inclusa una finale play off con il Petritoli. Che la stagione entrante sia quella buona? I presupposti non mancano.
Mister, cosa ti ha dato la società acquavivana in tutto questo periodo?
«E’ un ambiente dove si può lavorare tranquilli senza particolari pressioni. Si dà spazio ai giovani e si ha la voglia di fare bene».
E lei cosa ha dato all’Acquaviva?
«Sono stati anni postivi: la squadra si è espressa al meglio giocando al calcio, divertendosi e facendo divertire. Molti ragazzi sono cresciuti calcisticamente e questo mi inorgoglisce».
Rossetti capocannoniere, come lo vede?
«Lo dico sempre che è un calciatore sprecato per la categoria. Ce lo abbiamo noi e ce lo teniamo stretto».
MERCATO: L’Acquaviva saluta Vagnoni approdato al Monsampolo, Clementi che tornerebbe a vestire la maglia della Stella, Cicolini e Cavazzini. Portiere e difensore gli obiettivi primari.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 762 volte, 1 oggi)