SAN BENEDETTO DEL TRONTO – È stato davvero basso (mille euro) il bottino messo a segno dai rapinatori presso lo sportello della Banca di Ripatransone a Porto d’Ascoli, in via Val Tiberina, durante la rapina di giovedì 10 luglio.
In una nota, la Bcc precisa: «Questo grazie ai sistemi di gestione del contante, che sono sistemi computerizzati di ultima generazione con temporizzazione e blindatura non forzabili in alcun modo dal personale di filiale. Il bottino è stato costituito peraltro esclusivamente da banconote logore tenute fuori dal sistema poiché in attesa di essere restituite a Bankitalia per il ritiro dalla circolazione».

«Siamo felici innanzi tutto per l’incolumità dei clienti presenti e del personale della filiale. – ha commentato il presidente della Banca Michelino Michetti – la politica del nostro istituto è infatti quella di mantenere le giacenze del contante a livelli minimi e i moderni strumenti di gestione del contante sono un reale deterrente ad ogni tentativo di rapina. Siamo grati, inoltre, alle forze dell’ordine per il pronto intervento e il loro successivo operato».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 687 volte, 1 oggi)