SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La politica gira intorno al Ballarin. O di quel che rimarrà del glorioso stadio. Silvano Evangelisti, consigliere comunale del Pd e capogruppo comunale dei Democratici di Sinistra (sembra incredibile, ma i tempi della burocrazia politica sambenedettese quando riusciranno a creare un unico capogruppo per un unico gruppo politico in Consiglio Comunale?), risponde alle polemiche innestate dal capogruppo di Forza Italia, Bruno Gabrielli, il quale, secondo Evangelisti, «pur di attaccare l’amministrazione comunale su tutto, utilizza qualsiasi argomento».

«L’ultimo bersaglio del suo cieco furore è la Fondazione Carisap – continua Evangelisti – che intende investire una somma considerevole in un’opera pubblica da realizzare al posto del vecchio stadio». Questo investimento, secondo l’esponente del Partito Democratico, servirà per innalzare la qualità della vita sia dei sambenedettesi che dei cittadini dell’intero hinterland: « Dire soltanto no, opporsi per partito preso, rifiutare ogni confronto sul futuro del territorio non sono qualità di una forza di governo, e sorprende molto il fatto che queste avventate dichiarazioni arrivino da un partito importante e rappresentativo come Forza Italia».

Ma anche nel centrodestra il Ballarin fa discutere. Benito Rossi di Alleanza Nazionale scrive di «ritener doveroso continuare la discussione sulla proposta Ballarin avanzata dalla Fondazione Carisap. Dopo un assordante e squarciante silenzio dell’intera compagine politica, bene hanno fatto i coordinatori Cava di An e Assenti di Fi (qui il discorso è ancor più profondo: nascerà il Partito delle Libertà a San Benedetto prima del 2011, anno delle nuove elezioni?) di sollecitare una riunione congiunta al fine di rimarcare il ruolo primario dei partiti, del Consiglio Comunale e dei cittadini sulle scelte di ordine collettivo».

«Il sindaco – conclude Rossi – ha condotto un gioco pianificato a tavolino consapevole che ” L’operazione Ballarin ” mortifica la politica degli indirizzi, svuota di contenuto le funzioni dei consiglieri e della giunta, castra la partecipazione civica.

PIAZZA BALLARIN Il sindaco Gaspari avrebbe rassicurato i promotori del comitato “Salviamo il Ballarin”, che hanno raccolto oltre mille firme per cercare di salvare la memoria storica dello stadio che ospitava la Samb. Gaspari avrebbe promesso di istituire in città una piazza “Fratelli Ballarin”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 792 volte, 1 oggi)