MONTAPPONE – Sfileranno cappelli di ogni forgia il 26 e 27 luglio a Montappone. Sta per avere inizio, infatti, la 7^ edizione di “Cappello di Paglia”, la festa che celebra la maestria del paese nella manifattura di cappelli. Il minidistretto montapponese è da anni ai vertici mondiali della produzione del cappello, tanto da aver destato, persino di recente, con la Festa del Cappello,l’interesse non solo della stampa locale e nazionale, ma anche una testata internazionale, il “New York Times”, ha dedicato un ampio servizio primaverile alla manifestazione, invitando i lettori a visitare il delizioso paese dei cappelli.
Sono previste nei due giorni le esposizioni di cappelli artigianali in paglia e curiose anticipazioni delle collezioni del prossimo autunno-inverno. Saranno inoltre organizzate visite guidate ad alcune aziende che apriranno le porte per mostrare al pubblico tecniche e stili di lavorazione. Di grande interesse documentaristico sarà l’esposizione dei cappelli provenienti dal Museo Storico dell’Arma dei Carabinieri di Roma: berretti e copricapo di tutte le epoche, in concessione a Montappone, come riconoscimento della creatività marchigiana in questo settore manifatturiero.

A presentare la manifestazione, in conferenza stampa presso la sede della Regione Marche, ci saranno l’assessore regionale all’Industria, Gianni Giaccaglia, il sindaco di Montappone, Ferruccio Vecchi, il comandante della Regione Carabinieri Marche, Generale Luigi Curatoli e l’ideatore della manifestazione, Giuliano De Minicis.

«Questa manifestazione – ha sottolineato Giaccaglia – è una dimostrazione di marketing territoriale in quanto è collegata al turismo. Tutti noi sappiamo che il turista sceglie un posto rispetto ad un altro perché trova un’iniziativa particolarmente organizzata in grado di mettere in risalto l’artigianato e la capacità produttiva di quel paese. L’evento valorizza non solo le eccellenze del territorio di Montappone, ma anche quelle delle Marche e questo genere di iniziative vanno nell’ottica della regione Marche, che vuole fortemente promuovere tutto il territorio, mettendo in evidenza le singole eccellenze sia produttive, artigianali che turistiche».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.743 volte, 1 oggi)