Da Riviera Oggi Estate numero 734

CUPRA MARITTIMA – L’amministrazione comunale di Cupra sta promuovendo il ripopolamento di Marano: ristrutturazione, case popolari e bandi per invogliare le giovani coppie ad abitare nell’antico borgo. Ma come si vive realmente nel Paese Alto? Abbiamo sentito l’opinione di chi lassù ci abita.

La signora Cesira Spina ad esempio, vive a Marano da 50 anni e dice: «Durante l’estate si riempie di turisti, ma poi d’inverno rimaniamo una trentina di famiglie. Ogni volta per fare spesa bisogna scendere a Cupra, ma per gli anziani c’è il pulmino gratuito messo a disposizione dal Comune. In passato c’era un negozietto di alimentari ma da quando è scomparsa la titolare i figli hanno deciso di chiuderlo. Per il resto quassù si sta bene, non ho di che lamentarmi, forse più controlli da parte delle forze dell’ordine».

Anche la signora Giuseppina Verdecchia è molto legata a Marano: qui lei vive da 75 anni. «Consiglierei ai giovani di venire ad abitare quassù, ci vorrebbe proprio un po’ di nuova vita». La signora inoltre chiede al Comune di adoperarsi presso la Ciip per rimettere in funzionamento la fontanella dell’acqua che è stata tolta, ideale per rinfrescarsi soprattutto con questo caldo.

Incontriamo una giovane coppia di Bologna, Gianluca Aldrovandi e Sabrina Carlini con la loro piccola figlia Irene. «Questo è il secondo anno che veniamo in vacanza a Marano – dice Gianluca – ci piace questo borgo antico, c’è molta tranquillità, poi per raggiungere il mare facciamo una passeggiata, o quando ci va prendiamo l’auto». Poi i signori bolognesi lanciano un idea: «Dato che l’unica cosa che manca sono negozietti di generi alimentari, sarebbe ideale permettere a chi coltiva gli orticelli di vendere i loro prodotti ai residenti del Paese Alto».

Invece Antonio La Valle, originario del Lazio, e sua moglie, di Ascoli, abitano a Marano da qualche anno. Antonio spiega che «da quando hanno fatto i lavori di ristrutturazione si vive meglio, anche se ci vorrebbe più manutenzione. Di notte inoltre è molto caratteristico visitare il Paese Alto, quindi un locale che sia aperto anche in quelle ore sarebbe l’ideale: Marano piace molto alla gente, ed è una buona iniziativa quella del comune di ripopolarlo. È vero possono mancare i piccoli comfort, ma godere di questo panorama compensa tutto».

Marano dunque sembra “promossa” come luogo di residenza e concordiamo con l’affermazione del signor La Valle riguardo la splendida vista, provare per credere.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 442 volte, 1 oggi)