ANCONA – Il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca, è stato nominato commissario delegato per l’emergenza maltempo che ha colpito il Piceno nei giorni 6 e 7 ottobre 2007. L’incarico è stato conferito dalla presidenza del Consiglio dei ministri con una ordinanza di protezione civile che stanzia un milione e 250 mila euro per gli interventi di ripristino.

Al provvedimento sono interessati i comuni del Piceno che ricadono nella fascia territoriale confinante con la provincia di Teramo. L’area è stata colpita, lo scorso anno, da “eccezionali eventi meteorologici che hanno determinato interruzioni della viabilità stradale, danneggiamenti alle infrastrutture, frane e inondazioni di alcune porzioni di centri abitati”. I fondi serviranno, come previsto nell’ordinanza, per avviare “i primi interventi urgenti e favorire il ritorno alle normali condizioni di vita delle popolazioni interessate”.

Il commissario delegato dovrà provvedere alla ricognizione e quantificazione dei danni, alla rimozione delle situazioni di pericolo, al ripristino delle infrastrutture pubbliche danneggiate, alla manutenzione della viabilità e dei corsi d’acqua, alla stabilizzazione dei versanti a rischio. Dovrà provvedere, inoltre, al rimborso delle spese sostenute dai Comuni, dalle amministrazioni pubbliche e dal volontariato impegnati nella prima fase dell’emergenza. Sono autorizzati contributi alle attività industriali, produttive, commerciali, agricole, turistiche e alberghiere che hanno subito danni. Tra i beneficiari figurano anche società sportive, volontariato e terzo settore.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 973 volte, 1 oggi)