CUPRA MARITTIMA – L’estate spesso è accompagnata dal rischio incendi. Per prevenire questo problema almeno a Cupra, il sindaco Giuseppe Torquati ha emanato un’ordinanza che prevede interventi di pulizia nei terreni incolti o invasi da vegetazione entro e non oltre il 15 luglio.

Dall’atto infatti si legge che «i proprietari o conduttori di aree agricole non coltivate, di aree verdi urbane incolte, ai proprietari di villette e agli amministratori di stabili con annesse aree a verde, ai responsabili di cantieri edili e stradali, ai responsabili di strutture turistiche, artigianali e commerciali con annesse aree pertinenziali, devono provvedere ad effettuare i relativi interventi di pulizia a propria cura e spese dei terreni invasi da vegetazione, mediante rimozione di ogni elemento o condizione che possa rappresentare pericolo per l’incolumità e l’igiene pubblica. Si dovrà provvedere quindi all’estirpazione di sterpaglie e cespugli, al taglio di siepi vive, di vegetazione e rami che si protendono sui cigli delle strade, mantenendo per tutto il periodo estivo, le condizioni tali da non accrescere il pericolo per l’incolumità e l’igiene pubblica e il pericolo di incendi».

Recita ancora l’ordinanza che: «Entro e non oltre il 15 luglio 2008 si dovrà provvedere correttamente alla rimozione di quanto possa essere veicolo di incendio o pericolo per l’incolumità e l’igiene pubblica. In caso di inosservanza sarà facoltà di questo Comune, trascorso inutilmente il termine suindicato, senza indugio ed ulteriori analoghi provvedimenti, provvedere d’ufficio e in danno dei trasgressori, ricorrendo all’assistenza della Forza Pubblica».

Prosegue l’atto: «Tra il 15 giugno e il 15 settembre è vietato accendere fuochi, o usare apparecchi a fiamma libera o elettrici che producano faville, in prossimità di boschi, ad una distanza inferiore a 200 metri. Per ulteriori informazioni sull’uso del fuoco, è a disposizione la Stazione del Corpo Forestale di San Benedetto del Tronto o il numero di emergenza 1515».

Infine il sindaco Torquati dispone che «le Forze dell’Ordine e la Polizia Municipale siano incaricate dell’esecuzione della presente Ordinanza, adottando eventuali provvedimenti sanzionatori».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 467 volte, 1 oggi)