SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sul caso della torretta per il salvamento in stato di degrado segnalata alla nostra redazione da un comitato di cittadini, e sulle condizioni generali delle strutture per il salvataggio a mare presenti sulla spiaggia sambenedettese, riceviamo una precisazione da parte di Luca Buttafoco, a nome della Società Nazionale Salvamento.

In riferimento all’articolo inviato alla vostra redazione da uno pseudo comitato spontaneo Amici di San Bendetto del Tronto e da voi pubblicato precisiamo quanto segue:

La foto della torretta pubblicata nell’articolo diffamatorio per mera casualità, riguarda solo ed esclusivamente la postazione della spiaggia libera numero 26, che costantemente viene sottoposta ad atti vandalici.
Vi invitiamo a pubblicare le foto che vi alleghiamo che dimostrano chiaramente lo stato attuale delle strutture e invitiamo i turisti, i bambini e i “veri” amanti di San Benedetto del Tronto a farsi immortalare nelle fotoricordo come dei veri “Bay-Watch” come quotidianamente accade.
Certi di un vostro positivo riscontro porgiamo distinti saluti, precisando all’anonimo comitato che le torrette di salvataggio in questione oltre che a San Benedetto del Tronto sono presenti in molte spiagge d’Italia in quanto promosse dal Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.639 volte, 1 oggi)