MONTEPRANDONE – E’ arrivata la fine di giugno e, in ambito societario così come in quello tecnico, non si registrano passi avanti in casa Centobuchi.

Lo stesso Sestilio Marocchi, tecnico dei biancazzurri negli ultimi due anni e fratello del presidente Claudio, non sa se siederà ancora o meno sulla panchina biancoceleste: «Non so nulla: non sono al corrente delle vicende societarie. So solo che c’è stato l’ingresso di nuovi soci e, anche se mio fratello è l’azionista di maggioranza, non è detto che verrò confermato alla guida tecnica della squadra, nonostante il conseguimento della salvezza sul campo. Io ho sempre ricoperto soltanto mansioni tecniche e non mi sono mai addentrato nelle questioni societarie». E conclude: «Vedremo se rientrerò nei piani della nuova società o meno: al momento non mi sento di fare pronostici».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 775 volte, 1 oggi)