SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dieci concessioni balneari hanno o stanno per avere dei punti di collegamento Wi-Fi, che permetteranno l’accesso alla rete gratuito e senza fili da parte dei bagnanti, tramite cellulari di ultima generazione o computer portatili.
E il sito istituzionale del Consorzio Turistico Riviera delle Palme offrirà ai visitatori un circuito di web cam, puntate sui luoghi più suggestivi del territorio. Già installate una telecamera di fronte alla statua del Pescatore e una telecamera in piazza del Popolo ad Offida, nei prossimi giorni saranno visibili anche luoghi suggestivi di Grottammare, Acquaviva Picena, Monteprandone e Ripatransone.
Sono alcune delle novità presentate da Alessandro Zocchi, numero uno della società consortile, il cui operato è stato elogiato con sincero entusiasmo da Domenico Mozzoni, assessore sambenedettese al Turismo.

«La stagione sta andando bene, merito anche del Consorzio, che lavora in modo intelligente con le poche risorse economiche disponibili».
Per quanto riguarda la connettività Wi Fi, i dieci chalet rientrano in un progetto sperimentale. Si tratta di “ombrelloni connettivi” forniti dalla Top Net, con un raggio d’azione di 100 metri; ogni concessionario balneare versa un contributo di 300 euro annui. Nel futuro il Comune conta di contribuire economicamente ad estendere il sistema in tutta la città di San Benedetto; previsti a breve due connessioni in Rotonda Giorgini e in corso Secondo Moretti.
Fra i servizi online promossi dal Consorzio, anche l’accesso al portale di biometereologia dello studioso sambenedettese Riego Gambini, che sta portando avanti anche il progetto Girasole, che prevede locandine per sensibilizzare i turisti alla corretta esposizione al sole.
I COLORI DELLA RIVIERA La comunicazione cartacea del Consorzio verso i turisti prevede una serie di pubblicazioni e brochure agili con il titolo “I colori della Riviera”. Listino prezzi delle strutture ricettive, un opuscolo con gli appuntamenti turistici nei vari Comuni, promozione dei tour serali con degustazioni di prodotti tipici a Ripatransone, Monteprandone, Offida, Accumoli (Comune reatino, new entry nel Consorzio, con l’acquisto di una quota) e Montegiorgio (ippodromo).
Il 20 e 21 settembre, in contemporanea con l’esposizione della collezione di Vespe di Marco Romiti presso il museo Mic di Grottammare, il Consorzio ha organizzato un raduno nazionale dei Vespa Club, con due giorni di visite e degustazioni.
«Tutti i Comuni soci ci stanno dando piena collaborazione nel migliorare l’accoglienza ai turisti, il nostro scopo principale. L’accoglienza è la migliore promozione che si può proporre», afferma Zocchi.
Il consiglio di amministrazione vuole convincere il Comune di Cupra al rientro nel Consorzio.
Intanto, da alcuni mesi, c’è anche un’impresa nautica fra i soci. Si tratta della Fortek, il cui esponente Giovanni Fulgenzi conta di far conoscere San Benedetto come meta di coloro che, beati loro, “vengono dal mare”.
«La nuova darsena turistica e i tour nell’Adriatico sono possibilità da non farsi sfuggire».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.024 volte, 1 oggi)