GROTTAMMARE – Si è tenuto il 25 giugno l’ultimo consiglio comunale, durante il quale è stato approvato il rendiconto finanziario dell’anno 2007 e la relativa destinazione dell’avanzo di amministrazione, pari a 352 mila euro. Di questi, 129 mila euro verranno destinati ad un fondo vincolato per rimborso di Ici non incassate; 204 mila euro per investimenti e 18 mila euro per fondi liberi.

«La finanziaria 2007 – ha spiegato il Sindaco Luigi Merli – prevedeva minori trasferimenti dallo Stato derivanti dalle maggiori entrate che i comuni avrebbero incassato per via dell’accatastamento di immobili rurali. Il reale incasso Ici però (900 mila euro circa) non ha raggiunto le cifre stimate e quindi lo Stato, secondo quella norma, dovrebbe garantire l’integrazione. Il fondo resterà vincolato fino alla certezza del rimborso che a tutt’oggi però ancora non c’è. Nel caso si verificasse, lo stanziamento verrà utilizzato per investimenti». In merito al voto, il consiglio si è espresso con il sì di Solidarietà e Partecipazione, il no del Popolo delle Libertà e l’astensione di Grottammare Futura.

Durante il consiglio comunale si è discusso anche di attività rumorose in luogo pubblico, affinando, con l’approvazione di una modifica, il Regolamento comunale in sintonia con le disposizioni delle norme regionali, meno restrittive rispetto allo strumento approvato dal consiglio comunale di Grottammare l’anno scorso, con sì della maggioranza, astensione del Popolo delle Libertà e di Grottammare Futura.

Con l’approvazione del Progetto norma numero 39, avvenuta con il voto favorevole della maggioranza e quello negativo della minoranza (PdL e Grottammare Futura), il consiglio comunale ha dato il via all’iter della lottizzazione delle superfici occupate dalla fabbrica Metalcavi, in Zona Ascolani, dando vita ad una serie di interventi che hanno riportato la discussione consiliare alla storia della delocalizzazione dell’impresa e quindi alla riaffermazione delle diverse vedute politiche sull’intera operazione.

Si è chiuso, invece, l’iter di variante al piano di lottizzazione convenzionata previsto in Valtesinozona San Biagio, avviato per via della proposta di spostamento di due lotti ERAP, a favore di migliorie alla viabilità interna e di collegamento esterno al quartiere. Il voto ha registrato il consenso della maggioranza e del consigliere Sandro Mariani di Grottammare Futura e il no dei consiglieri del Popolo delle Libertà e del consigliere Saturnina Scaramucci di Grottammare Futura.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 876 volte, 1 oggi)