CUPRA MARITTIMA – In questi giorni una delegazione di newyorkesi è in visita nelle terre picene per studiarne le tradizioni. Sono i ragazzi di “Roc New York”. Il progetto, con lo scopo di insegnare a “cucinare Piceno”, è realizzato da Piceno Promozione (azienda specializzata della Camera di Commercio di Ascoli che si occupa di internazionalizzazione d’impresa) in collaborazione con l’amministrazione provinciale di Ascoli Piceno.

Il direttore tecnico dell’associazione, Laura Melloni, ci illustra il progetto: «Il gruppo in visita in questi giorni nel nostro territorio è composto da sette persone, tra cuochi, manager e nutrizionisti dei ristoranti Colors di New York. Precedentemente erano lavoratori del ristorante all’ultimo piano delle Torri Gemelle poi, dopo la tragedia, hanno creato una nuova catena di ristoranti dove si cucina genuino».

Spiega la Melloni: «Con “Roc New Yorkvogliamo esportare la nostra tradizione culinaria nella città americana facendo incontrare ai newyorkesi una serie di produttori enogastronomici di qualità nel Piceno».

Tra le loro tappe ad esempio c’è stata Cupra, mercoledì 25 giungo hanno visitato infatti Marano e il Parco Archeologico.

Algeo Marcozzi, presidente di Piceno Promozione, aggiunge: «Questi ragazzi erano dipendenti non regolari e per ciò ora si muovono a tutela dei diritti dei lavoratori. Nei ristoranti Colors, non solo si mangiano cibi genuini caratteristici di 22 paesi diversi, ma trova espressione anche la democrazia economica».

«È stato proprio a New York cha abbiamo fatto conoscere alla delegazione di Colors la cucina del Piceno, e poi li abbiamo invitati a vedere con i loro occhi dove nasce il gusto delle nostre tipicità – prosegue Algeo Marcozzi – Il risultato di questo scambio sarà che all’interno dei ristoranti Colors di New York si cucinerà “Piceno”. Così si andrà a creare un ponte di esportazione dei nostri prodotti nel mercato newyorkese».

Conclude il presidente: «Il Piceno ha suscitato l’interesse dei fondatori di Colors perchè rappresenta la nuova frontiera del food ecologico e, con la sua storia, il suo bagaglio culturale, i suoi borghi, è stata valutata come terra d’eccellenza sia paesaggistica che di produzione enogastronomica: perfettamente in linea dunque con la loro etica aziendale».

Lodevole l’iniziativa di Piceno Promozione: in un periodo in cui ci si chiede come uscire dalla crisi e come valorizzare i nostri prodotti, ecco che, con queste iniziative, si gettano le basi per un percorso di crescita internazionale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 696 volte, 1 oggi)