SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Marco Lorenzetti, capogruppo consiliare dell’Udc, interviene criticamente sui parcheggi a pagamento sul lungomare di San Benedetto.

Si stà rilevando più dannosa del previsto la scelta del Sindaco Gaspari di quintuplicare gli spazi blù a pagamento dei parcheggi della città. Se per l’anno 2007 i turisti e pendolari del nostro mare si erano trovati impreparati alle scelte dell’amministrazione dei parcheggi a pagamento, quest’anno molti hanno scelto altri lidi vicini per non pagare l’ulteriore tassa che grava sulle spalle dei cittadini.

Disastrosa la scelta di estendere il pagamento fino alle ore 24, decisione che grava pesantemente sui ristoranti, chalet e bar. Agli incassi certi che la giunta ha calcolato di introitare non si è calcolata la perdita di indotto economico turistico che si sta perdendo a causa della scelta di estendere l’orario fino alle 24.

Lo stesso Sindaco quando era all’opposizione criticò duramente il Sindaco Martinelli per aver esteso l’orario di pagamento dei parcheggi fino alle 22 nel solo centro della città, ora prendiamo atto che il Sindaco ha cambiato idea ma poteva dirlo prima delle elezioni.

Alle proteste che si alzano in questi giorni ci è giunta notizia della ventilata ipotesi che la Capitaneria di Porto, dopo aver deciso di chiudere i parcheggi dell’ambito portuale messi a norma dalla precedente amministrazione oggi vorrebbe riacquisire il parcheggio “Mar Del Plata” realizzato a servizio della cittadinanza.

Chiediamo al sindaco e ai consiglieri comunali di maggioranza che hanno avallato queste scelte sui parcheggi a pagamento, di rivedere le posizioni assunte e sulla base della prima fallimentare sperimentazione di attuare una diversa modulazione di tariffe e orari di pagamento. L’economia turistica legata all’enogastronomia del nostro territorio è un valore aggiunto a cui a nessuno è consentito di girare le spalle.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 715 volte, 1 oggi)