SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Piazza San Giovanni Battista e Piazza Garibaldi, le due piazze adiacenti sulle quali si svolge il grosso del mercato del martedì e del giovedì, potrebbero ospitare dei parcheggi sotterranei, presumibilmente sul modello di piazza Nardone.
O forse anche più grandi. Sta di fatto che l’idea c’è eccome. Ne parla il dirigente comunale del settore Progettazione Opere Pubbliche Farnush Davarpanah, a proposito del nuovo progetto per lo smaltimento delle acque bianche proprio in quella zona.
«Visto che c’è la possibilità di fare parcheggi sotterranei sotto le due piazze, abbiamo deciso di non realizzare la vasca di raccolta delle acque piovane lì sotto, per non precluderci possibilità future. Quella dei parcheggi per il momento è solo un’idea, non c’è nulla di concreto, ma potrebbe essere una valida soluzione».
La vasca di raccolta, che come confermato recentemente sarà un investimento a carico dell’Autorità d’ambito idrico, verrà infatti realizzata sotto via Manzoni, e raccoglierà le acque piovane per poi pomparle tramite delle tubazioni nel mare a nord del porto.

Ancora ignote, invece, le ipotesi progettuali per i parcheggi sotterranei sotto le piazze del mercato. Sicuramente, anche viste le dimensioni spaziali, si potrebbe trattare di un parcheggio più esteso e quindi più funzionale di quello di piazza Nardone.

Fin dal suo insediamento, l’amministrazione Gaspari ha parlato in termini entusiastici dei parcheggi silos, una sorta di contenitore automatizzato per veicoli che potrebbe essere sfruttato in modo ottimale anche in spazi ristretti.

A suo tempo, nella zona di viale De Gasperi, si era parlato dell’eventualità di impiegare meccanismi di finanza di progetto con i privati, che investirebbero per i costi ingenti dell’opera ricavando il diritto di sfruttamento economico del parcheggio per alcuni anni o decenni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.254 volte, 1 oggi)