MARTINSICURO – Quattrocento mila euro per lavori di manutenzione e gestione dell’impianto di illuminazione pubblica, appaltati dal Comune ad una ditta attraverso l’affido diretto. L’operazione, che nel suo iter ha comportato anche una variazione di bilancio di 50 mila euro per prevedere un aumento dei costi iniziali, ha suscitato dubbi e perplessità nel gruppo di opposizione del Partito Democratico, che chiede all’esecutivo Di Salvatore di fare chiarezza sulla questione.

«Chiediamo con quale criterio – chiede Mauro Paci – è stata scelta la ditta a cui è stato appaltata l’illuminazione pubblica, e qual è il capitolato del lavoro dato in affidamento, ossia quali saranno i servizi che la ditta prescelta andrà ad eseguire».

Nel contratto di appalto è incluso anche il costo della fornitura di energia elettrica da parte del Comune e il capogruppo del Pd chiede anche, alla luce delle nuove norme sulla liberalizzazione dell’energia elettrica, se la maggioranza abbia effettuato uno studio attento sulle varie possibilità di ottenere maggiori economie relative ai consumi e se queste siano state previste nel contratto.

«Che faranno inoltre – ha concluso Paci – i nostri elettricisti dipendenti comunali che finora hanno provveduto alla manutenzione dell’impianto di illuminazione?»

«La maggioranza Di Salvatore non ha mai provveduto a convocare una riunione della Commissione consiliare sui temi dei Lavori pubblici. Lo stesso assessore ai Lavori Pubblici in oltre un anno di amministrazione non ha mai trovato il tempo di confrontarsi sui temi del suo assessorato, né sulla programmazione annuale, né su quella triennale».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 801 volte, 1 oggi)