SAN BENEDETTO DEL TRONTO – 31 maggio 2008. Data storica per il Porto d’Ascoli che, al comunale di Cupra Marittima battendo la Sangiorgese ai calci di rigore, conquista la Promozione a distanza di 22 anni dall’ultima volta.
Per celebrare tale evento, la società ha organizzato un party esclusivo al campo Ciarrocchi a cui hanno partecipato tutti i protagonisti dell’impresa, i ragazzi accompagnati dai rispettivi tecnici del settore giovanile e una piccola rappresentanza delle autorità locali. C’è stato il tempo anche per la benedizione del il parroco della città, Don Pio Costanzo.
Ospite d’eccezione il Presidente del Coni Provinciale Aldo Sabatucci, rimasto piacevolmente colpito dall’impianto in sintetico: «Non conoscevo questa struttura. Ho fatto l’arbitro per tanti anni e non esistevano simile campi da gioco. Questa società è divenuta con il passare del tempo un centro di educazione dove si impara il rispetto divertendosi. Noi mondo dello sport abbiamo il compito di forgiare i futuri dirigenti per proseguire il nostro mandato».
L’ex assessore Luca Vignoli e l’attuale assessore allo sport Eldo Fanini concordi nell’elogiare la struttura sportiva degna di ospitare molte squadre ma anche societaria in quanto cerca di insegnare i valori della vita ai propri ragazzi.
Anche il sindaco Giovanni Gaspari è soddisfatto del risultato:«Bisogna continuare a consolidare ciò che di buono è stato fatto. Un plauso a tutta la società che ha investito passione e determinazione oltre all’impegno e alla serietà che non sono mai mancati. Ora si dovrà portare alto il nome di questa città quando si andrà in giro per i campi avversari».
Il presidente Amante, prima di congedare tutti, ha voluto donare alla squadra un piccolo dono: la maglietta con impressa il proprio cognome e la fatidica data. Al tecnico Fabrizio Deogratias è stato regalato uno dei primi modelli di pallone con su stampato il giorno della Promozione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.110 volte, 1 oggi)