SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Non sopportava più l’aria di casa e, incurante degli arresti domiciliari, aveva deciso di farsi un giro nei pressi dell’ospedale. Gli è andata male a M. D. A., quarantunenne di San Benedetto del Tronto che ieri, mercoledì 19 giugno, è stato arrestato per evasione dai domiciliari. L’uomo è stato sorpreso da una pattuglia dei Carabinieri di San Benedetto del Tronto nei pressi dell’Ospedale Civile Madonna del Soccorso, nonostante non si potesse muovere di casa poiché era agli arresti domiciliari. L’uomo è stato tratto in arresto e momentaneamente riaccompagnato presso la sua abitazione.
Sempre nella giornata di ieri, 19 giugno, D. R. un pregiudicato di 51 anni, di origine campane ma residente a Monteprandone, è stato arrestato dai Carabinieri di Monteprandone dopo che il Tribunale di Macerata ha concordato l’ordine di arresto per dei reati di estorsione che l’uomo ha commesso nel territorio maceratese negli anni che vanno dal 1992 al 1995.
Il cinquantunenne, che deve scontare un anno e sei mesi di reclusione, si trova ora presso il carcere di Marino del Tronto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 725 volte, 1 oggi)