SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Non so ancora nulla del mio futuro. Farò ciò che mi diranno la Sampdoria e il mio procuratore ». Danilo Soddimo è in attesa di sapere quale maglia vestirà nel prossimo campionato, ma soprattutto in quale categoria dovrà cimentarsi: un secondo anno di serie C o l’esperienza inedita della cadetteria.

Sebbene abbia avuto un rendimento alterno, causa giovane età e numerosi infortuni, Soddimo ha lasciato un buon ricordo di sè a San Benedetto (indimenticabile lo splendido gol realizzato a Martina) e la piazza, così come la società, sarebbe felice di rivederlo in rossoblu: «Anche se non mi sarei mai aspettato un inizio di stagione così difficoltoso per la squadra, mi sono trovato decisamente bene alla Samb perché c’è davvero un bel ambiente e, dipendesse solo da me, tornerei » spiega l’esterno destro romano.

Si dice che la Sampdoria veda di buon occhio un suo ritorno in rossoblu, mentre il tuo procuratore starebbe cercandoti una sistemazione in serie B. Cosa c’è di vero?

«Non ne sapevo niente: apprendo queste cose proprio adesso. Sono sincero: a chi non piacerebbe giocare in serie B? Tuttavia, per me, la cosa più importante è avere l’opportunità di giocare così da poter crescere e migliorarmi sotto ogni aspetto. Ripeto: farò quello che mi dicono. Se mi diranno di tornare alla Samb, accetterei senza problemi»

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.275 volte, 1 oggi)