SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Marco Lorenzetti, capogruppo consiliare dell’Udc, prende posizione sulle polemiche che hanno diviso maggioranza e Forza Italia sulla cittadinanza onoraria assegnata a Daisaku Ikeda, durante la Festa della Pace di martedì 18 giugno (data che ricorda la liberazione di San Benedetto dalla dominazione nazifascista).

«Mi sono complimentato con il sindaco Gaspari per la scelta di conferire la cittadinanza onoraria della città di San Benedetto del Tronto a Daisaku Ikeda – scrive Lorenzetti – una personalità che si è molto impegnata, in tanti anni, per affermare i valori della pace, nelle relazioni tra Cina e Giappone, come in varie parti del mondo, tramite la fondazione di scuole e università, e con proposte concrete inoltrate ogni anno all’assemblea delle Nazioni Unite. Riteniamo che gli stessi riconoscimenti già ottenuti da Ikeda, dall’onorificenza di Grande Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana, alla laurea honoris causa conferita dall’Università di Palermo, al Sigillo della Pace della città di Firenze, e la sua passata candidatura al Nobel per la pace, siano una ulteriore dimostrazione della bontà di questa scelta».

«Come cittadino e come esponente politico sono molto onorato della scelta effettuata – conclude il segretario provinciale Udc – e per questo motivo ho anche donato un leggìo in plexiglass all’Amministrazione comunale, proprio per ricordare un’iniziativa così importante per la città».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 713 volte, 1 oggi)