SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Avevano organizzato tutto nei minimi particolari, architettando un piano decisamente particolare. Due pregiudicati originari della provincia di Napoli, V. M. di 34 anni e F. I. di 30 anni, sono stati arrestati dai carabinieri di San Benedetto del Tronto con l’accusa di furto in concorso.
I due uomini, giovedì 12 giugno, sono stati notati da alcuni passati mentre si aggiravano con fare sospetto nei pressi del parcheggio del Centro Commerciale “Porto Grande” di Porto d’Ascoli.
Avvertiti i Carabinieri, i due uomini sono stati poco dopo bloccati dalle Forze dell’Ordine, mentre cercavano di dileguarsi a bordo di un’utilitaria.
I Carabinieri, nell’effettuare i controlli di rito hanno trovato all’interno dell’automobile dei borselli, cellulari e denaro, che i due avevano rubato poco prima.
I due pregiudicati erano riusciti a derubare gli effetti personali di un trentanovenne di Castel di Lama e di un sessantaduenne di Colonnella. Il metodo utilizzato per attuare i furti era molto ingegnoso: i due ladri bucavano le gomme delle auto delle inconsapevoli vittime, quando queste tornavano e trovavano le gomme a terra, provvedevano a cambiarle. Al momento del cambio, la minima distrazione dei due poveri sventurati, consentiva ai due furfanti di rubare tutto ciò che era presente nel portabagagli e all’interno del veicolo.
I due sono stati arrestati e ora si trovano presso il carcere di Marino del Tronto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 602 volte, 1 oggi)