SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ partito il bando di selezione di 17.990 volontari da impiegare in progetti di servizio civile nazionale in Italia e all’estero.

A partire da venerdì 6 giugno e sino al 7 luglio è possibile presentare domanda per i nuovi progetti di Servizio Civile Volontario, approvati dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ufficio Nazionale per il Servizio Civile. Possono presentare domanda le ragazze e i ragazzi di età compresa fra i 18 e i 28 anni.

Il presidente del Cesc Project, Coordinamento Enti Servizio Civile, Michelangelo Chiurchiù spiega: «Il Servizio Civile Volontario è una importante e spesso unica occasione di crescita personale e un prezioso strumento per aiutare le fasce più deboli della società, contribuendo allo sviluppo sociale, culturale ed economico del nostro Paese. Il nostro progetto riguardante i giovani viaggia su due binari: la risposta ai bisogni altrui e l’esperienza di cittadinanza attiva». E aggiunge: «La Regione Marche si stanno altresì impegnando per il servizio civile internazionale, nei paesi del Sud del mondo, in modo da essere oltre che cittadini italiani, anche cittadini del mondo».

Il sindaco di Ripatransone, Paolo D’Erasmo afferma: «I progetti presentati dal Comune di Ripatransone in partenariato con Azienda Regionale Unica Sanitaria n°12 di San Benedetto del Tronto e i Comuni di Acquaviva Picena, Appignano del Tronto, Carassai, Castel di Lama, Castignano, Castorano, Colli del Tronto, Cossignano, Cupra Marittima, Grottammare, Massignano, Monsampolo del Tronto, Montalto Marche, Monteprandone, Offida, San Benedetto del Tronto e Spinetoli, unitamente all’Associazione On The Road e approvati dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, per un totale di 63 volontari sono i seguenti:

– progetto “Il filo d’argento” per assistenza anziani che richiede 12 volontari;

– progetto “Crescere insieme” per assistenza minori che ne richiede 22;

– progetto “Giovanilmente” per assistenza giovani che ne richiede 5;

– progetto “Obiettivo salute” che ne richiede 10;

– progetto “Culturismo” riguardante il Turismo culturale che ne richiede 7».

L’assessore ai Servizi Sociali, Loredana Emili conclude: «In un’epoca in cui tutti sembriamo “chiusi nei nostri privilegi”, vogliamo dare la possibilità ai nostri giovani di aiutare chi è meno fortunato».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.495 volte, 1 oggi)