ROMA – Lo scorso weekend allo Stadio del Nuoto di Roma si è tenuta la Finale Coppa Olimpica – Trofeo Sette Colli alla quale hanno preso parte nelle diverse gare nei quattro stili, moltissimi nuotatori tra quelli presenti nel top ten mondiale stagionale insieme e con loro anche il fortissimo nuotatore della Cogese-Tecnosoa Mattia Felicetti che era già riuscito a centrare un grande obiettivo qualificandosi ad una competizione di livello mondiale assoluto.

Unico nuotatore marchigiano presente, a Roma, nella sua gara preferita i 50 stilelibero, il campione del sodalizio sambenedettese ha confermato di vivere un periodo estremamente positivo, realizzando il tempo di 23”78 e avvicinandosi così al record regionale assoluto detenuto da Diego Perioli in 23”31.

A Roma, come già detto, c’erano tutti i più forti velocisti del mondo: dall’australiano Sullivan, detentore del record mondiale sui 50 stilelibero, al francese Bernard, detentore di quello pazzesco sui 100 stilelibero, dal pluricampione di casa nostra Filippo Magnini all’altro fuoriclasse svedese Nystrand.

Ma a Porto Sant’Elpidio nella seconda parte della semifinale della Coppa Marche tutta la Cogese-Tecnosoa aveva mostrato di essere sulla strada giusta per centrare un’entusiasmante stagione estiva.
Oltre a Mattia Felicetti, testa della graduatoria regionale anche per Consorti Lorenzo nei 400 stilelibero e per Jessica Primavera nei 50 rana, seconda posizione per Vittoria Danese nei 50 farfalla e sempre per Lorenzo Consorti nei 1500. Diverse sono poi state le migliori prestazioni personali tra le quali spicca quella di Francesco Pompei che, pur non potendosi allenare al meglio in questo periodo, ha polverizzato il suo personale nei 200 rana di più di 10 secondi, facendo un gran balzo in avanti nella graduatoria assoluta regionale.

Nella categoria ragazzi ottime anche le prestazioni di Eva Eleuteri che con 1’11″30 nei 100 dorso ha mostrato di poter ambire ad un podio di categoria anche ai prossimi regionali estivi di luglio dopo quello dello scorso anno tra gli esordienti e di Iacopo Iacoponi che con 29″ sui 50 ed 1’06” sui 100, ha dato un forte segnale delle sue “bellicose” intenzioni per i prossimi appuntamenti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.119 volte, 1 oggi)